top of page

Corso di preparazione online per concorsi in Polizia Locale
Aggiornato Maggio 2024

Logo di Entra in Polizia Locale

La redazione dei verbali nel concorso in Polizia Municipale

In molti concorsi in Polizia Locale - Polizia Municipale - Vigili Urbani è ancora richiesto di conoscere, in sede di prova scritta teorico-pratica, la struttura, il contenuto e le tecniche di redazione di verbali di contestazione di violazioni al Codice della Strada oppure, meno di frequente, di verbali di contestazione per illeciti amministrativi ai sensi della Legge n. 689/81.

Talvolta, e qui sorgono difficoltà per i candidati, viene richiesto di redigere un atto complesso quale ad esempio:


- Verbale di un atto di Polizia Giudiziaria:

Verbale di sequestro probatorio, di accertamento e rilievo urgente su luoghi, cose o persone (un classico è il verbale di etilometro ex art. 354 c.p.p.), verbale di arresto, verbale di sommarie informazioni testimoniali di persona informata sui fatti, etc....


-Verbale di rilievo di sinistro/incidente stradale:

Anche questo verbale è abbastanza articolato ricomprendendo dati di conducenti e veicoli coinvolti, eventuali testi, accertamenti tecnici su strada, veicoli e sullo stato dei luoghi incluso disegno planimetrico, e sommaria ricostruzione della dinamica.


-Verbale di applicazione di sanzioni accessorie al Codice della Strada:

Verbale di fermo amministrativo, di sequestro amministrativo finalizzato alla confisca, etc.



Come fare quindi a prepararsi a redigere tali verbali su un "foglio bianco", come avviene in sede di prova scritta di concorso??


  • Non vergognatevi a chiedere al Comando di Polizia Locale più vicino a voi, o presso cui magari avete qualche conoscenza, alcuni moduli in bianco di verbali. Può essere un'ottima occasione per conoscere dal vivo l'ambiente lavorativo presso cui eventualmente presterete servizio e carpire utili consigli di esperienza da colleghi già in servizio !


  • Sul web è pieno di verbali in bianco, in formato word o pdf. Scaricatene uno per tipologia, imparate gli elementi essenziali ricopiandoli su un quaderno, così da crearvi un personale libretto contenente tutti gli atti/verbali in forma SINTETICA!


  • Ricopiate, ricopiate e ricopiate, fino a saperli fare senza dimenticare o omettere nulla.


  • Se possibile, cercate di capire bene sempre la funzione del verbale o dell'atto e ricordate l'inquadramento all'interno della materia (ad esempio, verbale di sequestro amministrativo al Codice della Strada: si applica in quali violazioni? Cosa comporta? Devo ritirare la carta di circolazione? Chi posso nominare custode?)


  • Studiate le norme di riferimento, perché ogni verbale di tipo sanzionatorio (come i verbali di contestazione di violazioni) hanno un elemento centrale, cosiddetto "corpo del verbale" dove è menzionata la norma violata (numero dell'articolo, ma non è fondamentale in sede di concorso ricordarli tutti) e la condotta!


Molto più rari, ormai i concorsi dove è richiesta la redazione di una Ordinanza o una Determina e riguarda sopratutto i concorsi per la categoria D.

Come sempre, comunque, la chiave è la dedizione e l'esercizio e a volte la ripetizione fino a che non si commettono errori. Tuttavia, ad oggi i concorsi dove queste abilità sono richieste sono rari: per la maggiore vanno ancora i quiz a risposta multipla o le brevi domande aperte ed un caso pratico.


Controllate sempre il vostro bando di concorso per verificare che tipologia di prova scritta a predisposto la vostra Commissione esaminatrice e.......in bocca al lupo!!!!


Lo staff di Entra in Polizia Locale




46 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page